ES Magazine

Trasportare il carburante

Serbatoio trasportabile Carrytank® 900+100, una garanzia per la redditività

08/03/2021

C’è anche una significativa indagine del mercato internazionale delle macchine agricole alla base delle ragioni che hanno condotto nei mesi scorsi alla nascita di Carrytank® 900+100, l’innovativo serbatoio di Emiliana Serbatoi che combina il diesel e le soluzioni a base di Urea con due serbatoi (rispettivamente da 900 e 100 litri) organizzati in un’unica cisterna. In particolare, è stato rilevato che negli ultimi anni la produzione di mezzi per l’agricoltura, ma anche per il movimento terra, si è evoluta arrivando a mezzi sempre più prestanti e meno inquinanti. Ciò si è tradotto nell’utilizzo sul campo di macchine con una potenza maggiore che offrono produttività elevate e hanno alti consumi specifici. Inoltre, dalle valutazioni è emerso che i mezzi con potenza superiore a 150 kW sono dotati di serbatoi interni con capacità di oltre 500 litri per il comparto diesel e di oltre 50 litri per quello AdBlue®.
Questa situazione ha indirizzato Emiliana Serbatoi verso un serbatoio combinato di dimensioni maggiori rispetto ad altri modelli, adeguato quindi ai volumi di carburante utilizzati dai mezzi di nuova generazione e alla relativa redditività. La soluzione è rappresentata proprio Carrytank® 900+100: si tratta di un prodotto più grande, resistente, performante e flessibile di quelli presenti sul mercato, capace di dare continuità operativa ai macchinari “on site”. Il nuovo modello è stato lanciato a novembre 2020, in occasione della versione digitale della fiera internazionale dei macchinari per l’agricoltura Eima. L’innovazione costituita dal Carrytank® 900+100, un prodotto leggero e sicuro, è “nascosta” all’interno: due serbatoi combinati (uno per gasolio, l’altro per AdBlue®) disegnati, progettati e testati, anche secondo i principi dell’industria 4.0, per resistere alla pressione creata dal quantitativo massimo di carburante contenuto. Grazie alla sua progettazione, infatti, il prodotto, realizzato in polietilene e dotato di duplice gruppo di erogazione dei carburanti, ha raggiunto la solidità necessaria per superare tutte le prove a cui è stato sottoposto (resistenza a urti, rotture, pressioni, basse temperature e raggi Uv). Allo stesso, per conseguire le diverse omologazioni ed essere conforme alle direttive internazionali, il serbatoio ha superato un numero considerevole di test, effettuati con parametri superiori ai valori minimi richiesti dalla normativa, ottenendo così anche margini di sicurezza, come è tipico della filosofia dell’azienda modenese, presente sui mercati internazionali da ben 38 anni.
Nel dettaglio, Carrytank® 900+100 è caratterizzato dalla marcatura internazionale Un.
Inoltre, risponde alle direttive internazionali:
- Adr per il trasporto su strada;
- Adn per il trasporto su rotaia;
- Rid per il trasporto sulle acque interne;
- Imdg per il trasporto in mare.
Infine, trattandosi di un serbatoio destinato principalmente al trasporto di carburante, la ricerca progettuale all’origine del Carrytank® 900+100 si è concentrata anche sulla logistica, con l’obiettivo di rendere la sua movimentazione ancora più rapida ed efficiente. Per questo motivo, il prodotto, oltre alle tasche per i carrelli elevatori, è dotato di 4 anelli per il sollevamento dall’alto che consentono di sovrapporre a pieno carico i serbatoi in stoccaggio.
Per informazioni: www.emilianaserbatoi.com/it-it/carrytank-900100.aspx#!/
Condividi linkedin share facebook share twitter share whatsapp share
Questo magazine non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza rispettare principi di periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi delle leggi 47/1948 e 62/2001 e successivi aggiornamenti
Sigla.com - Internet Partner