C'e' Emiliana Serbatoi a Ifat tra le eccellenze modenesi

31/05/2016

C'e' Emiliana Serbatoi a Ifat tra le eccellenze modenesi
MONACO DI BAVIERA – Poche ma buone. Sono 9 le aziende modenesi che da lunedì 30 maggio a venerdì 3 giugno sono presenti a IFAT, la principale fiera mondiale per la gestione dell'acqua, acque reflue, rifiuti e materie prime che è in corso di svolgimento a Monaco di Baviera. A poco più di un mese di distanza dal Bauma, l’area fieristica tedesca ospita un’altra importante manifestazione che accoglie il meglio dell’imprenditoria internazionale.
L’Italia e il nostro territorio sono in prima linea al salone biennale dedicato alle attrezzature per la demolizione e il riciclaggio che si sviluppa su una superficie complessiva di 230mila metri quadrati accogliendo oltre 135mila operatori da tutto il mondo. Sulle circa 3mila imprese attive con stand propri o con dei rivenditori, infatti, alcune centinaia provengono dal nostro Paese con l’obiettivo di mostrare a clienti e visitatori i prodotti incentrati sulle tecnologie per l’ambiente. E quelle modenesi, come si diceva, sono 9: Annovi Reverberi, Cpa - Compagnia per l’ambiente, Caprari, Definitive Ecology, Emiliana Serbatoi, Hydrocar, Mantovanibenne, Seft e Wamgroup. Nomi e marchi più che noti nel panorama imprenditoriale che dalla nostra provincia si allarga sul mercato planetario.
Proprio nel contesto del programma di internazionalizzazione delle aziende italiane, Unacea (associazione di categoria delle aziende di macchine e attrezzature per le costruzioni) e Monacofiere in collaborazione con Ice-Agenzia hanno predisposto un’area espositiva collettiva con diverse aziende del nostro Paese. E in questo luogo, nato per sensibilizzare sull’utilizzo delle nuove tecnologie per il riciclaggio in cantiere e sulle demolizioni controllate, si trova anche Emiliana Serbatoi.
Alla «Messe München» l’azienda di Campogalliano fa base nello stand 313/414, nella hall centrale C3, e nello spazio espositivo esibisce al pubblico internazionale le eccellenze del catalogo: dai contenitori da trasporto innovativi, come il Carrytank 400+50 che combina gasolio e Adblue®, ai dispositivi mobili come la gamma Emilcaddy. Non mancheranno altri prodotti come i serbatoi intermedi Traspo e i contenitori per oli esausti. Insomma spiccheranno alcuni tra i principali articoli dell’azienda guidata da Gian Lauro Morselli, da trent’anni leader nel campo dei serbatoi e sistemi di stoccaggio, trasporto e distribuzione del carburante, oltre che dei sistemi di controllo e gestione dei rifornimenti.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner